Ovidio e Cosmin hanno trovato una famiglia piena di amore

Dopo le sofferenze della malattia e dell’abbandono, Ovidio e Cosmin hanno trovato una famiglia piena di amore…

Arrivammo a Molino Silla accompagnati dal giornalista Mino D’Amato, uomo di grande spessore fondatore della “Fondazione bambini in emergenza” in Romania. Noi, bambini senza voce, senza futuro, salvati da questo uomo, vittime del sistema politico che non stiamo qui a raccontare. L’unica cosa che possiamo dirvi e che tramite gli ospedali e di conseguenza tutto il servizio sanitario in cui siamo nati, abbiamo contratto l’HIV, io Ovidio a 18 mesi e Cosmin a circa tre anni, ovviamente le nostre famiglie sono sparite nel momento stesso in cui si siamo ammalati, da noi “funziona così”. Arrivati a Molino Silla, siamo stati catapultati in una realtà, per noi inconcepibile, non credevamo che le persone si procurassero dolore con la droga, per noi era un pianeta lontano e sconosciuto. Però…in quel posto…a nostra insaputa, le nostre vite sono iniziate a fiorire, Don Pierino ci ha accolti nel suo cuore, nella sua famiglia, vi sembrerà strano ma per noi la parola famiglia faceva parte dello stesso pianeta droga. Il Don ci ha dato amore calore ci ha fatto sentire protetti, ci ha fatto studiare, abbiamo imparato la lingua italiana, eravamo e siamo i suoi figli, ha fatto fiorire in noi un amore incondizionato per questo piccolo grande uomo dalla forza indescrivibile, la nostra vita dal suo incontro si è riempita di gioie immense, sorrisi che ci erano stati strappati e abbracci mai avuti, che con la sua scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile. Ma noi da giusti figli, educati da un grande Padre, lo abbiamo cullato e curato fino all’ultimo respiro, il Don con la sua morte non ci ha lasciati soli, siamo rimasti nella sua grande famiglia ed in particolare con due persone per noi molto importanti… Giampaolo e Antonio, che ci sostengono e ci amano come il Don ha insegnato a tutti i suoi figli dell’amore. Noi che di famiglia non conoscevamo niente, ora, facciamo parte di una famiglia composta da tanti fratelli e sorelle, la famiglia del Don. Un grazie immenso, infinito, indescrivibile da parte nostra a tutta la Comunità Incontro e soprattutto a Te Don… per averla creata.

don gemini

Papà oggi ti penserò…ma questa non è una novità losartan 50 mg tablet. Ti penso sempre, ogni giorno, in silenzio. A volte chiamo anche il tuo nome Don Pierino. Mi manchi. Ma so che Dio ti ha nelle sue braccia e io nel mio cuore. Ti voglio bene Papà. Con un grandissimo affetto, Ovidio