La nostra metodologia

La Comunità Incontro accoglie uomini e donne, anche con bambini, con problemi di tossicodipendenza, alcolismo e ludopadia. Aiutiamo anche persone con disturbi psichici correlati all’assunzione di sostanze o sottoposte a regime carcerario.

Accoglienza, crescita e reinserimento: queste le fasi attraverso cui l’ospite, partecipando attivamente a tutte le attività, costruisce il proprio futuro.

Basi fondamentali e storiche del programma di recupero sono l’auto mutuo aiuto e l’ergoterapia, che attraverso l’uso terapeutico del lavoro potenzia le capacità individuali della persona. 

Il 90% di chi ha portato a termine il nostro programma di recupero vive oggi una vita senza droghe.

Circa il 50% dei soggetti con diagnosi di schizofrenia e altro disturbo mentale grave presenta nel corso della vita un disturbo da uso di sostanze clinicamente rilevante. La doppia diagnosi è una condizione in cui è presente un disturno specifco correlato all’assunzione di sostanze e un disturbo psichiatrico.

La Comunità Incontro per queste persone garantisce un trattamento terapeutico-riabilitativo di tipo integrato. Un approccio clinico in cui è la stessa nostra équipe multidisciplinare che fornisce interventi appropriati per i due problemi.

La Comunità Incontro ha ottenuto l’accreditamento da parte della Regione Umbria essendo in possesso dei requisiti strutturali e gestionali previsti dalla stessa Regione. 

La Comunità Incontro è convenzionata tramite l’ASL Umbria 2 al sistema sanitario nazionale.

Scarica qui le policy della comunità.