Desirée, vittima di uno stupro di gruppo e un’overdose

La droga è morte e continua a mietere vittime. Dopo Pamela Mastropietro (romana uccisa a Macerata probabilmente da un pusher) è toccato a Desirée Mariottini. La sedicenne è morta da sola dentro un covo di spacciatori nel quartiere San Lorenzo di Roma dopo uno stupro di gruppo e  un’overdose. La sua storia è come tante: voglia di essere accettata, di provare lo sballo, di sentirsi grande.  Sempre più minorenni chiedono aiuto. A seguito di questi ultimi eventi si è abbassata ulteriore la soglia in cui i ragazzi provano le sostanze  che sono sempre più sintetiche. Si sono iniziate a registrare overdose in ragazzini di appena 13 anni. Qualche giorno fa una ragazza di Pescara è stata accompagnata dai genitori in Comunità per chiedere aiuto.