La Comunità Incontro ha perso Mauro Lupari, uno dei più stretti collaboratori di don Pierino Gelmini

Mauro ha collaborato attivamente all’apertura dei centri
in Costa Rica e Brasile, oltre ad essere stato anche nominato da don Pierino coordinatore dei centri dell’Umbria

Mauro era anche l’allenatore ufficiale della squadra di calcio della Comunità, progettista ed ideatore del presepe

La Comunità Incontro Onlus Molino Silla di Amelia venerdì 5 ottobre ha perso Mauro Lupari, uno dei più stretti collaboratori di don Pierino Gelmini. Per anni ha lottato contro il cancro come un guerriero, con tutta la sua forza per avere la meglio sulla malattia, ma non ce l’ha fatta. Ora a soli 57 anni è accanto a don Pierino nella prateria del cielo.

Mauro era una persona generosa, disponibile, – dicono gli amici della Comunità – sempre pronto ad aiutare i più deboli: quelli che la società emarginava. Aveva un grande cuore pronto ad amare tutti coloro che gli chiedevano un aiuto. Lui era sempre in prima linea per la lotta alla droga e alle conseguenze legate al mondo della tossicodipendenza come la sieropositività e l’aids. Un uomo con un animo nobile. Mauro era una colonna portante della Comunità. Un punto di riferimento anche per i ragazzi che da poco avevano iniziato il percorso comunitario”.

Tutti ricordano Mauro e la sua voglia di vivere, di lottare di fronte a qualsiasi difficoltà. Si è impegnato h24 per la Comunità. Ha sempre amato il volontariato tanto da collaborare attivamente all’apertura dei centri in Costa Rica e Brasile, oltre ad essere stato anche nominato da don Pierino coordinatore dei centri dell’Umbria.

Per anni è stato l’allenatore ufficiale della squadra di calcio della Comunità Incontro. Un vero mister che in campo pretendeva il massimo dai suoi giocatori perchè credeva in loro. Mauro ha sempre ritenuto che da situazioni di disagio si possa uscire a viso alto. Gli sono sempre piaciute le sfide. Fino all’ultimo ha lottato contro la sua malattia con forza e coraggio. Un uomo che non si è mai arreso davanti alle prove della vita. Al suo fianco la moglie e i figli che ha sempre amato con tutto sé stesso.

Una volta durante un incontro all’auditorium di Molino Silla ha detto: “Nella vita ho superato tante difficoltà anche quelle che sembravano non avere una soluzione. Ora devo affrontare questa battaglia contro il cancro. Lo farò fino alla fine senza paura e con la stessa forza e tenacia che ho sempre avuto”.

Mauro è stato per anni il progettista e l’ideatore del presepe della Comunità Incontro. Anche lo scorso anno, malgrado la malattia, è stato lì perchè ha voluto vedere e dare consigli su come realizzarlo.

Il responsabile della Comunità Incontro, Giampaolo Nicolasi, insieme ad Antonio Chieppa, Claudio Previtali, Marco Araclea e tutta l’equipe multidisciplinare, visibilmente commossi, sottolineano il grande animo e la forza di Mauro. “Degli insegnamenti di don Pierino – dicono – Mauro ne ha fatto tesoro e li ha messi a disposizione di tutti quei ragazzi che hanno avuto la forza di entrare in comunità e dire basta alla droga. La Comunità Incontro, la segreteria, il comitato direttivo e l’equipe multidisciplinare terranno per sempre nel proprio cuore Mauro e allargano le braccia stringendo forte la moglie e i figli”.

Ora la salma è stata spostata all’auditorium di Molino Silla dove lunedì alle 11 verrà celebrato il funerale.