CHIEDI AIUTO

Non perdere la speranza, il nostro aiuto è reale. La tua vita è importante

Storie in cammino

Racconti di chi ieri e oggi ha intrapreso il cammino della Comunità

Sono Francesco, ho 41 anni e ho desiderio di raccontare la mia storia a chi crede nella possibilità di una rinascita. La mia è una storia che inizia nel buio, nella solitudine, nel dolore di un fallimento e si conclude con una nuova vita, viva, libera, luminosa, piena di amore, progetti, speranza e fede…

Leggi tutto

Voci dei ragazzi della comunità

Quest’anno sarà il primo Natale da lucida. Ogni volta che arrivavano le feste per me era un motivo in più per restare fuori casa e sballarmi con cocaina, alcol ed eroina. Sono entrata il 27 dicembre del 2017 e abituarmi alla vita comunitaria non è stato semplice. Ora dopo undici mesi posso dire che i miei genitori hanno fatto bene a portarmi qui alla Comunità Incontro. Ho riscoperto la voglia di vivere e i veri valori della vita che non conoscevo più. Appena terminato il percorso il mio desiderio sarebbe quello di trovare un lavoro e formarmi una mia famiglia. Sono consapevole che la strada è lunga, ma devo farcela sia per me che per l’amore che hanno dimostrato i miei genitori per me.

Anna

Ogni volta che arrivava il Natale per me significava sballo. Erano i giorni in cui facevo maggiore uso di sostanze e alcol. Erano anche quelli in cui avevo in tasca più soldi. Quando lo scorso gennaio i miei genitori mi hanno accompagnato qui alla Comunità Incontro ero arrabbiatissimo, ora li ringrazio. La mia non era vita. Nella mia testa c’erano sempre le sostanze. Non mi importava di niente se non di recuperare i soldi per comprare la cocaina. Solo ora a distanza, di undici mesi, sono riuscito a capire il male che ho fatto a me stesso e anche a chi mi stava vicino. Ora voglio riappropriarmi della mia vita. Terminato il percorso comunitario vorrei avere una compagna con cui condividere la vita.

Michele

Sono trenta mesi che sono in Comunità e sono rinata. Ho ripreso in mano la mia vita fatta di abusi di sostanze ed alcol. La mia storia è simile a tante altre. Ho iniziato a fumare gli spinelli quando avevo soltanto 14 anni, poi sono passata alla cocaina a 15 anni. Fino a 20 anni la mia vita è stata una corsa per guadagnare soldi per poi spenderli per comparare le sostanze. A 21 anni sono finita in carcere. Lì è stata davvero dura, ma appena sono uscita sono tornata a casa e i miei genitori non mi hanno fatto entrare la porta. Mi hanno sbattuta fuori. Trascorrevo le notti per strada oppure dai vari amici tossici come me. UN giorno guardandomi ho detto basta e ho chiesto aiuto alla Comunità.

Giuseppina
5 per mille... buoni motivi

Per combattere la droga

Nella dichiarazione dei redditi aiuta i ragazzi a liberarsi dalla droga, dona il tuo il tuo 5×1000 alla Comunità Incontro Onlus.
Basta una firma, non ti costa nulla.

Scopri come

Iscriviti alla newsletter